thumbnail Ciao,

Ai tempi del Genoa Mattia Perin e Stephan El Shaarawy avevano stretto un bel rapporto per poi dividersi nella strada professionale. Oggi si ritrovano in quel di Milano.

L'amicizia nasce negli anni dell'adolescenza, in quel di Genova. Ai tempi del Genoa, infatti, Mattia Perin e Stephan El Shaarawy stringono un bel rapporto per poi dividersi nella strada professionale. Oggi il primo tenterà di femare il secondo.

"Di Stephan temo il dribbling e la velocità. È imprevedibile, ha grande tecnica. Difensori e portieri devono stare attenti a tutto di lui quando lo affrontano" le parole dell'estremo difensore abruzzese alla 'Gazzetta dello Sport' in vsita di Milan-Pescara.

Per ora nessun goal di ElSha a Perin, tranne in allenamento: "Ci fermavamo sempre, lui a calciare, e bene, da ogni posizione e io, ovviamente, in porta. Diciamo che non è il calcio di rigore il suo punto forte. Balotelli? E' più forte Stephan".

Il rapporto tra i due è continuo: "Ci sentiamo tutti i giorni, peccato che le donne preferiscano lui a me ora come ora". Oggi pomeriggio, nella Scala dal calcio, due amici contro. Uno proverà a trascinare il Milan più in alto, l'altro a portar fuori il Pescara dalla zona calda.

Sullo stesso argomento