thumbnail Ciao,

Il presidente della Federcalcio sottolinea la bontà della scelta: "Non è detto che risolvano i problemi, ma ora le nostre squadre vanno a giocare in Europa senza disagi".

La scelta di aumentare il numero di arbitri per una partita in Italia, viene difesa dal presidente della Federcalcio Giancarlo Abete. Il massimo dirigente federale sottolinea la bontà dell'iniziativa, evidenziando come adesso i calciatori del nostro campionato non si trovino difficoltà in campo europeo sotto questo punto di vista.

"Le nostre squadre che andavano a giocare in Europa, non essendo abituate agli arbitri addizionali, si trovavano fino all'anno scorso due tipi di arbitraggi diversi - ha detto Abete - Negli ultimi anni gli arbitri addizionali hanno diretto tutte le principali competizioni a livello europeo. Ormai sono una realtà".

Dunque, secondo il presidente della Figc l'aggiunta dei due giudici di porta per aiutare gli arbitri in occasione di 'goal fantasma' o azioni dubbie in area, ha sgomberato il campo da eventuali disagi quando si va a giocare all'estero: "Non e' detto che gli arbitri addizionali risolvano tutti i problemi, ma abbiamo garantito omogeneità", ha concluso Abete.

Sullo stesso argomento