thumbnail Ciao,

Il tecnico dei sardi, stanco di raccogliere molti complimenti e pochi punti, avverte i suoi ragazzi: "A Parma voglio vedere una squadra cinica".

La concretezza prima di tutto. Questo è l'ordine imperativo impartito da Ivo Pulga al suo Cagliari in vista della trasferta che attende i sardi in quel di Parma.

Il tecnico rossoblù, stanco di raccogliere molti complimenti e pochissimi punti, dichiara: "Sono stanco di uscire dal campo e sentirmi rivolgere tanti complimenti per la prestazione ma rimanere a mani vuote. Vorrei che a Parma il Cagliari facesse quel che hanno fatto tante nostre avversarie, rimanere ben chiuse in difesa e magari vincere con un mezzo tiro o un cross fortunato".

Pulga poi insiste: "Stavolta il bel gioco non conta. Voglio vedere una squadra cinica, in grado di approfittare delle occasioni. Forse il Cagliari non ha nel proprio DNA un atteggiamento del genere, ma domani fare risultato è fondamentale per passare un Natale sereno".

Le tre sconfitte consecutive subite contro Napoli, Udinese e Chievo non sembrano però preoccupare il tecnico dei sardi: "Dopo quattro vittorie eravamo arrivati in zona Europa League, ma io non mi sono mai illuso, sapevo che prima o poi i momenti difficili sarebbero arrivati. Dobbiamo uscirne e l'unico modo per uscirne è fare punti".

Infine Pulga chiarisce il proprio pensiero: "Non dico che la squadra debba giocare male per forza , dico che deve ottenere un risultato positivo, non importa in che modo. Dovremo avere cattiveria agonistica, corsa e concretezza. Se c'è da buttare la palla in tribuna, non si deve avere paura di farlo".

Sullo stesso argomento