thumbnail Ciao,

Il tecnico napoletano ha sottolineato la pericolosità del Catania: "Hanno dimostrato una gran forza e gran parte di questa forza la trovano nello stadio di casa".

Domani la Sampdoria sarà chiamata ad affrontare una trasferta molto difficile in Sicilia contro il Catania di Maran. A complicare le cose per i doriani ci sarà anche il clima molto caldo del Massimino, ma il tecnico Ciro Ferrara, nella conferenza stampa della vigilia, non si è scomposto più di tanto, e ripone grande fiducia nella sua squadra.

"L'elmetto non ce lo siamo mai tolto e mai ce lo toglieremo, anche se, pur con l'elmetto, abbiamo visto che qualche partita la si può comunque perdere. - ha affermato l'allenatore napoletano - Contro l'Udinese, ad esempio, ci siamo fatti male da soli, ma la reazione c'è stata. I ragazzi hanno corso, hanno creato e il loro portiere è stato decisivo in più di un'occasione".

"Qui ci sono dei professionisti seri che devono essere abituati a giocare in ogni campo. - ha poi aggiunto - Immagino che a Catania la temperatura possa essere alta però, se disputiamo il campionato di Serie A, dobbiamo farci assolutamente trovare pronti per affrontare al meglio ogni tipo di partita".

Quindi alcune note di formazione. "Giochera Mustafi - ha annunciato - mentre Maresca sarà il capitano. In generale le condizioni del gruppo sono buone, Eder è regolarmente convocato, quindi gli unici che rimarranno a Genova saranno Munari e Juan Antonio".

In settimana la squadra blucerchiata ha svolto un grande lavoro sui calci piazzati. "Tutte le settimane li proviamo - ha spiegato Ferrara - e ne ho parlato con i ragazzi. Diventa una questione di attenzione a quella che è la marcatura: il sottoscritto dà prima della partita delle marcature che però possono variare durante la partita. In ogni caso, contro una formazione abile negli inserimenti, dovremo cercare di limitare i calci d'angolo".

Infine sul Catania, avversario a suo giudizio molto pericoloso. "Loro hanno dimostrato una grande forza e gran parte di questa forza la trovano nello stadio di casa. - ha sottolineato Ferrara - Sappiamo di affrontare una squadra veloce, molto aggressiva, che ha elementi particolarmente dotati nell'uno contro l'uno, quindi in grado di creare superiorità numerica. La gara è difficile e l'importante sarà interpretarla nella maniera giusta".

Sullo stesso argomento