thumbnail Ciao,

Roma attesa alla prova Chievo, Zeman esalta i suoi ragazzi: "La squadra sta giocando bene, Pjanic assicura il giusto equilibrio"

Il tecnico boemo ha analizzato il momento giallorosso nella consueta conferenza stampa della vigilia: "La squadra si è resa conto delle sue qualità e le sta esprimendo".

La Roma inizia a volare, il tecnico Zeman analizza l'ottimo momento vissuto dai giallorossi e introduce il match in programma domani contro il Chievo Verona.

"Penso che la squadra si stia esprimendo bene, si è resa conto che può giocare, sta giocando, c'è la voglia e l'entusiasmo di fare le partite".- ha dichiarato Zeman.

Quindi il boemo si è soffermato sulla posizione in campo di Totti e Pjanic: "Sono trequartisti ma Totti ha giocato per dieci anni da attaccante puro quindi ha attitudini offensive, lo stesso Pjanic è offensivo. Con loro siamo più equilibrati". E sul dualismo tra Destro e Osvaldo non si è sbilanciato: "Per me stanno tutti e due benissimo".

Poi Zeman ha analizzato gli avversari di domani: "Penso che quella con il Chievo non sia una partita da sottovalutare per i risultati che i clivensi hanno ottenuto e anche per il terreno di gioco che spero permetta di farci giocare a calcio".

E sulla questione portiere ha spiegato: "Il problema di mercoledì è che Burdisso ha pensato che la prendesse Stekelenburg e viceversa, succede in tutti i campi, una palla non dice niente tra incompresioni tra loro due. La difesa non cambia, oggi ha preso la coscienza di quello che deve fare, non sempre ci riuscirà ma penso che oggi hanno in testa un modo di giocare e giocano".

Durante le festività natalizie è in programma un'amichevole contro l'Orlando City negli States, al riguardo Zeman ha ammesso: "Sono accordi che sono stati fatti, spero che si possa lavorare bene perchè so che le strutture sono molto belle. Quattro giorni di allenamento in vista del Napoli ce l'ho e spero che riusciamo a prepararci al meglio. Se succede qualcosa con il fuso, in cinque giorni non si riesce a cambiare tanto quindi spero non ci disturbi".

Zeman ha confermato il pieno recupero di Lamela: "Erik per me sta bene oggi, magari perchè non gioca da tempo, ma fisicamente sta bene e sta bene anche di testa, per me non ci sono problemi". E ha aperto ad un tridente leggero: "Per me Lamela è attaccante, anche Totti è attaccante. Pjanic lo sta diventando, è possibile vederli insieme davanti".

Infine il boemo ha chiosato sul capitolo De Rossi: "Daniele penso che stia bene, ieri ha preso un pestone ma sta bene, è di testa che è più importante, ma fisicamente sta bene ed è a disposizione. De Rossi era sempre a disposizione della squadra, per me ora si applica di più, con l'Atalanta ha fatto molto bene soprattutto all'inizio, poi la squadra in dieci non si è comportata molto bene, ma all'inizio sì, sia come regista che come incontrista. Un posto da titolare? Per me possono giocare tutti, poi ci sono scelte mie, per me oggi come oggi, a parte il pestone, sta bene".

Sullo stesso argomento