thumbnail Ciao,

Il centrocampista campano ha parlato a margine della cena natalizia rossonera: "Giusto puntare sui giovani. Obiettivi? Pensiamo ad una partita per volta".

A margine della cena natalizia rossonera, Antonio Nocerino è stato intercettato dai microfoni di 'Sky Sport' e si è soffermato sull'attuale momento vissuto dal Milan.

Il centrocampista campano ha esordito mostrando tutto il proprio orgoglio nell'essere ormai una colonna della compagine meneghina: "Ho sempre detto che mi sembra di essere al Milan da tanto tempo, sono fiero e orgoglioso di indossare questa maglia, oltre a essere molto onorato di vestirla".

Quindi Nocerino ha spiegato: "Credo sia giusto puntare sui giovani, se sono forti ti ritrovi una squadra che dura almeno quindici anni. El Shaarawy ora è un po' l'immagine del nostro Milan, ma non voglio dimenticare De Sciglio. E' un ragazzo molto importante, sarà il capitano del futuro di questa squadra e ha tutto per diventarlo".

Si è poi passati al capitolo Robinho, il brasiliano sembra desideroso di cambiare aria: "Lui è un giocatore fenomenale. Non discuto le sue qualità, me lo tengo stretto perché è un valore aggiunto per la squadra e averlo con noi è molto bello. Io, sinceramente, non ho mai visto tutta questa saudade in lui, per me non c'è bisogno di convincerlo per restare".

Infine Nocerino ha preferito non sbilanciarsi sugli obiettivi futuri, chiosando: "Ora dobbiamo pensare solo al Pescara, vogliamo chiudere alla grande quest'anno e migliorare la classifica. Bisogna ragionare partita dopo partita".

Sullo stesso argomento