thumbnail Ciao,

Gasperini vuole i tre punti contro l'Udinese, ma confida nel mercato: "Al Palermo manca un attaccante di razza"

Il tecnico rosanero ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match coi friulani: "La nostra classifica ci mette delle pressioni, per migliorarla servono solo vittorie".

Due sconfitte contro Inter e Juventus ci possono anche stare, ma adesso il Palermo deve ripartire. La squadra di Gasperini aprirà il 17° turno di Serie A affrontando al Friuli un'Udinese rinfrancato dalle due vittorie consecutive. Ma chi deve cercare a tutti i costi punti sono proprio i rosanero, come ha confermato in conferenza stampa lo stesso Gasperini.

"Veniamo da due sconfitte consecutive contro le prime della classe ma con l'Udinese cerchiamo i tre punti - ha dichiarato - . Loro sono una squadra forte ed in forma, cambiano spesso ma nel contempo sanno rinnovarsi ogni anno con grande qualità. La nostra classifica ci mette delle pressioni, per allontanarci dalle zone basse servono solo le vittorie. Nella nostra condizione, giocare in casa od in trasferta non cambia nulla."

Tuttavia questa stagione il Palermo è l'unica squadra a non aver ancora vinto in trasferta: "Alla vigilia di qualsiasi incontro di campionato noi siamo sempre fiduciosi di far bene. E' chiaro che poi deve essere il campo a confermare i nostri buoni propositi. Esclusioni eccellenti tra i convocati? Mi adeguo a quelle che saranno alcune mosse della società in sede di mercato, non sono scelte tecniche."

Infine il 'Gasp' si concede una battuta sul mercato, con un occhio di riguardo al parco attaccanti considerato dalm tecnico troppo leggero: "Dybala è un giovane molto promettente, parliamo di un attaccante puro che può garantire molta vivacità. Lui ha alternato delle partite in cui ha fatto bene ed altre in cui è stato più in ombra, è normale se consideriamo la sua giovanissima età. Paulo è in grado di garantire vivacità in avanti, ma se cerchiamo la profondità andiamo in affanno, in sede di mercato la nostra volontà è di colmare queste lacuna. Ci servono dei giocatori con caratteristiche differenti".


Sullo stesso argomento