thumbnail Ciao,

Il difensore nerazzurro non si lascia andare a polemiche nei confronti della società orobica ma precisa: "Spero che la mia vicenda sia un esempio positivo per molti".

Ha fatto discutere nei giorni scorsi la scelta del tecnico dell’Atalanta, Stefano Colantuono, di punire il difensore Guglielmo Stendardo che aveva chiesto di lasciare il ritiro per recarsi a svolgere l’esame di stato per diventare avvocato.

Una vicenda su cui in molti e con pareri opposti hanno espresso parecchi giudizi. Oggi, invece, è arrivata la risposta del diretto interessato che ha preferito smorzare sul nascere ogni polemica preferendo  il buon senso sulla vicenda.

"Quando tornerò a Bergamo – ha detto Stendardo ai microfoni di 'Sky Sport' - ci saranno i modi e i tempi per affrontare tutto. L'importante è che sia andato tutto bene, è stato il coronamento di un sogno e di un percorso di studi”.

Infine poi il calciatore nerazzurro si toglie un piccolo sassolino dallo scarpa: "Mi auguro che tutto quello che mi è successo possa essere di esempio per i giovani: nel calcio e nello sport si possono ottenere risultati importanti anche nello studio".

Sullo stesso argomento