thumbnail Ciao,

Il 13 maggio il difensore brasiliano ha esordito ufficialmente con la maglia dei nerazzurri, in quel dell'Olimpico: "Non pensavo a diventare titotalre, volevo fare il mio lavoro".

13 maggio. Una data che Juan Jesus ricorderà per sempre, visto il suo esordio ufficiale con l'Inter. Avversaria la Lazio, prossima squadra che i nerazzurri del brasiliano dovranno affrontare in campionato. Stesso stadio di quella prima volta, l'Olimpico.

"Ero contento, anche se ho giocato solo 5 o 6 minuti, ero finalmente nell'Inter e per me era una gioia incredibile" le parole del centrale verdeoro a 'Mediaset'. "Non pensavo a diventare titolare, volevo fare il mio lavoro e ringrazio Stramaccioni per la fiducia che mi ha dato".

Attraverso il sito ufficiale interista è possibile consocere i pensieri riguardo a tale sfidda: "Quella contro la Lazio sarà una gara difficile, troveremo una squadra concentrata e speriamo di fare un buon lavoro.

Dopo il Napoli siamo più vicini alla Juventus. Troppo entusiasmo dopo la vittoria dello Juventus Stadium? Noi cerchiamo di fare sempre lo stesso lavoro, contro la Juventus e contro chiunque".

Nessun timore davanti alla parola Scudetto: "Ci credo sempre e voglio fare di tutto per arrivarci perchè l'Inter è una grande squadra e deve fare di tutto per vincerlo".

Marco Tronchetti Provera lo a elogiato pubblicamente: "Sono contento perchè in Italia nessuno mi conosceva, adesso è cambiato qualcosa, spero di fare 5 o 6 anni bene per dimostrare il mio valore.

Voglio rimanere all'Inter per tanto tempo. La cosa più bella che ho vissuto in nerazzurro fino ad adesso è stata la vittoria conquistata allo Juventus Stadium. Chi ringrazio per tutto questo? Dio, sempre, e l'Inter che mi ha portato qui".

In futuro pensieri sulla Nazionale: "Prima devo pensare all'Inter, se gioco bene qui poi il resto potrebbe arrivare".

Sullo stesso argomento