thumbnail Ciao,

Al tradizionale brindisi di auguri di fine anno, il numero 1 del Bologna traccia il bilancio della sua esperienza alla guida della società emiliana, e chiede pazienza ai tifosi.

Tempo di bilanci per il Bologna. Il 2012 è stato un anno molto travagliato per la società felsinea, che si è salvata con qualche patema di troppo nello scorso campionato e ha cominciato in maniera altalenante quello in corso. La squadra di Pioli è riuscita a sfruttare al meglio le ultime 3 partite casalinghe, ottenendo 7 punti e assestandosi in 15a posizione.

Consapevole delle difficoltà dei rossoblu è soprattutto il presidente Albano Guaraldi, che al tradizionale brindisi di auguri con i giornalisti ha ripercorso le tappe di questi suoi 2 anni e mezzo alla guida del Bologna: "Siamo partiti nel 2011 con grande entusiasmo; nel 2012 ci sono state degli intoppi inattesi, ma abbiamo continuato a lavorare intensamente. Speriamo che il 2013 sia un anno tranquillo e che la squadra si salvi troppe sofferenze."

Guaraldi elogia la sua squadra e fa capire quanto sia complicato andare incontro alle aspettative di una piazza esigente in un momento così delicato: "Nonostante tutto non abbiamo mollato, anche se il periodo di crisi non ci ha aiutato. I tifosi hanno il diritto di criticare, ma devono capire. Comunque cercheremo di far cambiare loro idea."


Sullo stesso argomento