thumbnail Ciao,

Il tecnico azzurro potrebbe schierare nelle prossime gare Pandev e Insigne a sostegno di Cavani, con Hamsik arretrato di centrocampo. Il macedone, però, dovrà darsi una mossa...

Walter Mazzarri lo ha capito. Questo Napoli non può fare a meno della classe di Lorenzo Insigne, che a San Siro contro l'Inter ha incantato tutti. Giocate di qualità, sfrontatezza e un paio di magie da giocoliere che hanno rapito l'esigente tecnico azzurro, che per lui starebbe pensando ad una rivoluzione tattica.

Passare, cioè, dall'attuale formula (il 3-4-1-2) ad un tridente offensivo con Insigne e Pandev larghi, a supporto dell'inamovibile Cavani. Lo slovacco Hamsik, dal canto suo, verrebbe arretrato sulla linea di centrocampo, a costruire il gioco assieme ad Inler, che a Milano ha fatto registrare un netto passo indietro rispetto alle ultime confortanti esibizioni.

Al momento, comunque, quella del tridente è una semplice tentazione. Fino a domenica sera, quando al San Paolo arriverà il Bologna di Pioli, c'è tempo per pensarci bene. Dovesse accantonare l'intrigante progetto, Mazzarri ha già le idee chiare sulle nuove gerarchie dell'attacco, dove 'Lorenzinho' ha superato di slancio il fiacco Pandev delle ultime settimane.

Sullo stato di forma del macedone, naturalmente, ha inciso anche il recente infortunio. L'ex interista, ad ogni modo, dovrà darsi quanto prima una mossa: con un Insigne così, non ci si può di certo rilassare.

Sullo stesso argomento