thumbnail Ciao,

L'ex tecnico di Roma e Brescia: "La Juve prima in Italia e nel girone Champions mi ha sorpreso. La Roma di Zeman può essere la sorpresa perchè è complicata da fermare".

Torna a parlare Carlo Mazzone, indimenticato allenatore di tante squadre italiane (Lecce, Roma, Brescia, Perugia per citarne alcune), icona della Serie A anni '80 e '90.

Intervistato da 'TuttoJuve.com' Mazzone ha speso parole di elogio per la Juventus di Antonio Conte: "La Juventus è la più forte squadra di questo inizio stagione e paradossalmente è stata una sorpresa, poichè ha conquistato il primo posto del girone di Champions senza soffrire particolarmante in campionato. Inoltre non ha risentito dell'assenza per squalifica del suo allenatore".

Riguardo al calciomercato di gennaio che dovrebbe portare un attaccante in più nella rosa bianconera, Carletto suggerisce Drogba, che potrebbe essere un vero valore aggiunto, e Sanchez, ideale per le ripartenze bianconere, "che diventerebbero ancor più ficcanti".

L'anti-Juve? A sorpresa l'allenatore romano non dice nè Inter, nè Napoli, ma indica la Roma: "E' una squadra un po' complicata da fermare dal punto di vista tecnico-tattico".

Ultimo pensiero per Conte, che Mazzone lanciò a soli 16 anni nel Lecce: "Sono stato davvero contento per averlo rivisto domenica in panchina e ne approfitto per mandargli il mio più affettuoso in bocca al lupo per la stagione e la carriera".

Sullo stesso argomento