thumbnail Ciao,

Il trequartista bianconero, finalmente in buone condizioni, fatica a digerire la sconfitta contro gli etnei ma è sicuro che la squadra avrà la reazione giusta nel derby toscano.

C'è tanta voglia di ripartire a Siena. Dopo le due sconfitte interne consecutive contro Roma e Catania, il club bianconero punta con decisione al derby toscano per riprendere la marcia che gli ha permesso di annullare il distacco con le ultime della classe a seguito della penalizzazione.

A fare da portavoce ci ha pensato l'uomo che domenica scorsa ha illuso i tifosi con il goal del temporaneo vantaggio, Alessandro Rosina, che ha tracciato la strada da seguire: "Quella con il Catania è una sconfitta che fa male - si legge su 'ViolaNews.com' -, ma dobbiamo ripartire subito e pensare solo alla partita di domenica con la Fiorentina".

"E' un appuntamento importante per i punti in palio e perché è una sfida molto sentita, dovremo ripartire dai primi tempi con Roma e Catania e resettare quanto accaduto nelle riprese, per evitare di commettere gli stessi errori. La Fiorentina è un avversario molto forte, ma nel calcio non bisogna mai dare niente di scontato e noi puntiamo a fare bene a Firenze“.

L'ex trequartista dello Zenit San Pietroburgo ha parlato anche delle sue condizioni fisiche, in netta crescita: "Un bilancio personale? Finalmente mi sento bene, dopo il mese di stop per infortunio. Per esprimermi al meglio non conta quale posizione del campo occupo, ma essere inserito in un gruppo valido ed è quello che sta succedendo a Siena".

"Poi è chiaro che possiamo e dobbiamo tutti crescere, per fare qualcosa in più. Calendario difficile con Fiorentina, Napoli e Milan a chiudere il girone di andata? Penso
- ha quindi concluso Rosina - che ogni partita vale tre punti".

Sullo stesso argomento