thumbnail Ciao,

Il patron dei rosanero ammette le proprie responsabilità nel difficile momento attraversato dai siciliani: "A questa squadra mancano qualità e carattere".

E' il peggior Palermo della sua era, la formazione siciliana arranca infatti in piena zona retrocessione, ed ora anche il presidente Maurizio Zamparini riconosce candidamente i molti  problemi manifestati in queste prime sedici giornate di campionato dalla sua creatura.

Il patron rosanero, in una lunga intervista esclusiva concessa al 'Giornale di Sicilia', ammette: "In estate il Palermo è stato costruito male, a questa squadra manca un po' di qualità, ma soprattutto il carattere. In certi ruoli poi siamo carenti, come sulla corsia di sinistra, dove abbiamo perso Mantovani e siamo rimasti con il solo Garcia".

Quindi Zamparini rivela: "Sono preoccupato, quando giochi bene e non fai punti l'ansia aumenta. Quando le cose vanno male, poi, ti rendi conto di aver sbagliato qualcosa. Cosa che è successa anche a me".

Poi il presidente detta qualche consiglio tecnico al mister Gasperini: "Voglio vedere una squadra più offensiva. Dybala, ad esempio, deve giocare di più. Si segna con gli attaccanti, non con i centrocampisti"

Infine Zamparini si sofferma sulla finestra invernale di calciomercato, e spiega: "Vogliamo gente di esperienza e carattere e Aronica risponde a questo identikit. Ma ciò non vuol dire che l´abbiamo già preso. Mi stupisco anche che non giochi Rios, un altro di esperienza e di carattere. Non so se andrà via a gennaio, ma intanto se è utile in queste due partite deve giocare".

Sullo stesso argomento