thumbnail Ciao,

L'ex tecnico dell'Inter ha giocato in anticipo il big match della diciassettesima giornata di Serie A: "Alla Lazio manca sicurezza, i nerazzurri stanno crescendo".

Sabato sera è in programma il big match della diciassettesima giornata di Serie A, allo stadio 'Olimpico' di Roma scenderanno infatti in campo Lazio ed Inter.

Gigi Simoni, ex tecnico dei nerazzurri, ha giocato la gara in anticipo, intervenendo stamattina ai microfoni di 'Radio Manà Manà Sport' durante la trasmissione 'Buongiorno Roma': "Lazio-Inter sarà una partita equilibrata anche se i nerazzurri hanno qualcosa in più".

Quindi Simoni ha continuato: "Si affronteranno due squadre diverse, l'una che, se gioca come a Bologna, non mi entusiasma. Sono un po' tifoso della Lazio ma ieri sera ha dimostrato di non essere all'altezza delle altre. L'Inter invece sta crescendo; domenica sera ha fatto una buona gara ma non ha dimostrato di essere più forte. Alterna le partite, con le grandi può dimostrare tanto mentre soffre con le piccole. E' da secondo posto, insieme al Napoli".

Sul duello tra Petkovic e Stramaccioni osserva: "Petkovic mi piace molto, è simpatico, dice cose logiche ed ha un buon comportamento. Stramaccioni invece ha lavorato bene sul piano umano, sia con i giocatori, sia con il presidente. E' simpatico, non si è fatto nemici e questo lo aiuterà molto. E' ben voluto e in un ambiente come quello milanese che io conosco bene, è importante".

Poi Simoni si sofferma sui bomber principe delle due formazioni: "Klose è veramente bravo, e quando non gioca, ne risente tutta la squadra. Il vice Milito? Livaja è giovane ma sta crescendo bene; fino a poco tempo fa questi giocatori non venivano considerati. Oggi è diverso, è giusto che i ragazzi giochino anche in Nazionale, vedi talenti come El Sharaawy, Florenzi, Insigne e Ranocchia. Questi giovani non solo danno fiducia alla squadra, ma godono di quella dei loro allenatori".

Infine l'ex tecnico nerazzurro dichiara: "L'Inter è una squadra in miglioramento, può far bene. Quando un gruppo sa che può segnare in qualsiasi momento, significa che ha una grande mentalità. Cosa che manca alla Lazio, i biancocelesti dovrebbero acquisire un po' più di sicurezza".

Sullo stesso argomento