thumbnail Ciao,

Il presidente dell'AIC spiega: "Nessuna delle due parti può avere interessi nel far danni all'altra. La vicenda è chiara".

Quello che si è venuto a creare nelle ultime settimane in casa Inter con Sneijder, è un caso tanto spinoso quanto inimmaginabile fino a poco tempo fa. La decisione del club di imporre al giocatore una spalmatura del contratto ha creato una frattura tra le parti.

Il presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi, è tornato oggi a parlare di questa vicenda: "La vicenda, da un punto di vista contrattuale, è chiara. L'allenatore ed il giocatore si sono parlati ma certo, alcune uscite del club stanno creando incomprensioni. Non si può fare una colpa di quanto sta accadendo nè al giocatore nè all'Inter".

Sneijder da settimane non scende in campo e con ogni probabilità non lo farà finchè non accetterà l'offerta di rinnovo. Secondo Tommasi però, alla fine prevarrà comunque il buonsenso: "Nessuna delle due parti può avere interessi nel far danni all'altra".

Sullo stesso argomento