thumbnail Ciao,

Il portiere rossonero sostiene che il momento positivo del Milan derivi dallo spirito di gruppo che si sta creando, grazie anche al presidente Berlusconi.

Il Milan continua il proprio periodo positivo, con relativa risalita in classifica, conquistando la terza vittoria consecutiva. In merito è intervenuto il portiere rossonero Marco Amelia, intervistato da 'Radio Sportiva': "Stiamo ritrovando la normalità e la condizione e proviamo a tornare in Europa".

L'estremo difensore, campione del mondo nel 2006, ha dichiarato che parte del buon momento è dovuto alla progressiva integrazione dei nuovi arrivati nella squadra. "Inoltre, - ha continuato, - la presenza del presidente Berlusconi ci carica e ci dona fiducia".

Amelia è entrato anche nello specifico di alcune questioni interne alla formazione, a cominciare dall'infortunio di De Jong, che comporterà "una perdita importante", fino alla minimizzazione della lite tra Robinho e Mexès, passando per l'eventualità di Balotelli al Milan: "Mario è un grandissimo giocatore, che può fare la differenza quando è felice. Sfido chiunque a sostenere il contrario".

Riguardo alla questione dell'alternanza con Abbiati, Amelia ha detto di non aver problemi: "Per me va bene, ho l'esperienza per gestire queste situazioni". Al termine dell'intervista, il giocatore ha espresso anche un commento su Viviano, "un ottimo portiere", il cui errore non può condurre a cambiare questo giudizio.

Sullo stesso argomento