thumbnail Ciao,

Gasperini fiducioso per il futuro: "Viviamo un'annata difficile ma abbiamo alle spalle un presidente importante ed una società che è pronta a migliorare la squadra".

Seconda sconfitta consecutiva per il Palermo che, dopo esser caduto a San Siro al cospetto dell'Inter, è stato battuto tra le mura amiche del Barbera dalla Juventus. Per i rosanero adesso, la classifica parla nuovamente di un posizionamento in piena zona retrocessione.

Gian Piero Gasperini, intervistato ai microfoni di Radio Anch'io Sport, non ha nascosto le difficoltà che la sua squadra sta attraversando: "Il campionato quest'anno è molto difficile, in coda stanno lottando squadre dal recente passato molto importante che non sono abituate a questo tipo di dimensione".

Il tecnico rosanero ha spiegato cosa serve al Palermo: "In casa facciamo bene, nonostante la sconfitta con la Juve, il problema sono i risultati in trasferta. Ci manca un po' di convinzione e avremmo bisogno di qualche rinforzo. La società mi ha detto che si impegnerà a gennaio, in realtà però anche le nostre concorrenti si muoveranno".

Gasperini non ha certo perso la fiducia: "Il Palermo, dopo un periodo importante, sta vivendo un momento di cambiamento. Viviamo un'annata difficile ma abbiamo alle spalle un presidente importante ed una società che è pronta a migliorare la squadra. Questo è fondamentale per noi, manca poco per il salto di qualità".

Intanto, la sconfitta con la Juve ha lasciato un qualche strascico polemico legato alla direzione arbitrale. Massimo Donati, ha così commentato la cosa attraverso il suo profilo Twitter: "Fallo di mano di Pirlo in area... Nessuno se ne è accorto?????????".

Sullo stesso argomento