thumbnail Ciao,

Il massimo dirigente si prende i propri meriti dopo il poker di successi e sul mercato assicura: "Vedremo se fare un regalo ai tifosi". Strootman per sostituire De Jong?

Da quando Silvio Berlusconi è tornato a stare vicino al Milan, la squadra di Allegri ha cambiato completamente registro. Nuovo modulo, nuovo entusiasmo, nuova ondata di risultati positivi: quattro vittorie di fila, con quella ottenuta a Torino, ripropongono i rossoneri a ridosso della zona Europa. E il patron si prende i propri meriti.

"Evidententemente vale ancora la mia esperienza come il Presidente, l’unico, che ha vinto così tanto nella storia del calcio - ha dichiarato in nottata Berlusconi al termine della cena che ha fatto seguito al vertice del Pdl - Mercato? A gennaio valuteremo le esigenze del club, oggi dobbiamo registrare l’infortunio di De Jong ed è un peccato. Un regalo per i tifosi? Vedremo...".

Come riporta il 'Corriere dello Sport', nonostante le parole di Galliani ("Muntari sta bene, poi c'è Ambrosini, forse anche Montolivo, con questi suppliremo. Pensavamo di lasciare andare Strasser e invece lo teniamo") in via Turati si sta già pensando a come sostituire l'olandese dopo la rottura del tendine d'achille avvenuta durante il primo tempo col Toro.

La pista da seguire conduce in Olanda, al Psv Eindhoven, dove piace il ventiduenne Kevin Strootman. Il problema è che il centrocampista costa tanto, tra i 15 e i 20 milioni. Per lui garantisce l'ex Van Bommel e può giocare in Champions, ma si tratta di un'operazione non semplice.

Resta il fatto che comunque il brutto ko di De Jong costringerà il Milan a guardarsi intorno per rinfoltire il reparto. Il mediano è stato consolato e raggiunto da tanti messaggi d'affetto di colleghi e amici (vedi Sneijder o la squadra che gli ha dedicato la vittoria) e la 'Gazzetta dello Sport' anticipa che domani sarà operato in Spagna dal professor Orava, specialista finlandese che due anni e mezzo fa ha rimesso in sesto il tendine di David Beckham.

Sullo stesso argomento