thumbnail Ciao,

Mazzarri ha poco da rimproverare ai suoi giocatori: "Nel secondo tempo è stato un monologo ma l'Inter è stata più brava a sfruttare le occasioni da goal"

Per l'allenatore toscano il discorso Scudetto non può ancora considerarsi chiuso: "Noi ci isoliamo, col Bologna cercheremo di riscattarci. Ora penseremo alla prossima gara".

Il big match della sedicesima giornata di Serie A ha sorriso all'Inter di Stramaccioni, che a San Siro si è imposta 2-1 sul Napoli. Nonostante il ko che brucia, il tecnico azzurro, Walter Mazzarri, ha poco da rimproverare ai suoi giocatori a fine partita.

"Non posso chiedere di più ai miei ragazzi. - ha dichiarato a 'Sky Sport' - Siamo stati sfortunati, accettiamo la sconfitta e pensiamo alla prossima gara. La squadra di Stramaccioni è stata brava a sfruttare tutte le occasioni da goal, la gara è stata in equilibrio fino alla fine. La differenza risiede in questo, nel secondo tempo è stato un monologo. Ho fatto i complimenti alla squadra, ho detto ai ragazzi solo che bisogna essere più cattivi in zona goal".

La scelta di Stramaccioni di schierare Guarin si è rivelata vincente. "Il colombiano non ci ha creato difficoltà, - ha sostenuto tuttavia Mazzarri - ha segnato il vantaggio ma noi abbiamo avuto più possesso palla. L'Inter è stata brava e cinica a segnare. Sono felice di come ha giocato la squadra ma sono dispiaciuto per il risultato".

Nonostante la sconfitta, Lorenzo Insigne ha giocato una bella partita, soprattutto nel primo tempo. "Sta crescendo bene, è un ragazzo eccezionale. - ha sottolineato il tecnico di San Vincenzo - Sono contento del suo rendimento, è chiaro che il rendimento sottorete è diverso tra Serie B e Serie A. Però sono felice di come gioca, sono soddisfatto anche del resto della squadra".

Qualche incertezza di troppo il Napoli l'ha però palesata in difesa. "Sul primo goal abbiamo pagato una disattenzione, - ha detto Mazzarri - i calciatori nerazzurri hanno più esperienza a giocare le grandi sfide. Dobbiamo migliorare in questo aspetto. Britos ha sbagliato qualche appoggio ma ha disputato una grande gara a livello difensivo, è normale che si può migliorare ma nel calcio moderno bisogna impostare dalla difesa. Sono felice dei miei ragazzi, inoltre c'è fuori Campagnaro".

Infine sul capitolo Scudetto, che per Mazzarri non può considerarsi chiuso. "Noi ci isoliamo, col Bologna cercheremo di riscattarci. Facendo un paragone con la passata stagione, avremmo gli stessi punti della Juve e nove in più della scorsa stagione. Se l'Inter è la vera anti-Juve? Non lo so, noi da martedì penseremo solo al Bologna e a ripartire".

Sullo stesso argomento