thumbnail Ciao,

Il Faraone rossonero ha parlato della prima rete stagionale di Nocerino e del brutto infortunio occorso a De Jong: "Non ci voleva - ha detto - Nigel è un grande giocatore".

Stephan El Shaarawy continua a trovare il goal con grande regolarità. Il Faraone rossonero ha infatti entrato anche oggi nel tabellino dei marcatori, avendo realizzato la quarta rete del Milan nella gara contro il Torino. Per lui si tratta del tredicesimo goal in campionato.

"I 13 goal? Sono abbastanza per farmi contento. - ha dichiarato dopo la partita ai microfoni di 'Milan Channel' - Ma devo continuare così. Quando sono uscito volevo ancora giocare, fare un altro goal e aiutare la squadra, ma l'importante oggi era vincere e stare vicini in classifica alle avversarie che ci stanno davanti".

Nella sfida contro i granata, Nocerino ha trovato il suo primo goal in campionato dopo il grave errore a inizio gara. "E' stata una bella emozione, - ha detto El Shaarawy - è il suo primo goal in stagione e poi quando sbaglia un compagno la squadra deve stare sempre vicino a un giocatore".

Quindi sul brutto infortunio occorso a De Jong. "Non ci voleva proprio, - ha ammesso El Shaarawy - Nigel è un grande giocatore".

Infine un commento sul grande affetto dei tifosi rossoneri nei suoi confronti, con cori che lo accostano a un campionissimo come Ricardo Kakà. "Kakà è il mio idolo, - ha spiegato El Shaarawy - e sono orgoglioso dei cori che i tifosi mi dedicano, mi vengono i brividi. Per questo dopo un goal vado sempre sotto la curva".

Sullo stesso argomento