thumbnail Ciao,

L'ad rossonero chiarisce i piani di mercato del club ("Nessuna cessione a centrocampo, terremo anche Strasser") e plaude all'ennesima vittoria dei suoi.

"Siamo molto amareggiati, dispiace soprattutto per lui. Purtroppo è saltato il tendine d'Achille, il suo campionato è finito, sarà un'assenza pesante". Così Adriano Galliani ha commentato a caldo il grave infortunio occorso a Nigel De Jong nel primo tempo di Torino-Milan. La società, ad ogni modo, non dovrebbe tornare sul mercato. Il sostituto dell'olandese, secondo l'ad rossonero, è già in casa.

"Sarà Muntari, ora sta bene, e di certo non faremo nessuna cessione a centrocampo, terremo anche Strasser - ha chiarito Galliani ai microfoni di 'Milan Channel' - Poi abbiamo gente come Ambrosini, forse Montolivo, anche se non è proprio il suo ruolo, insomma in qualche modo suppliremo all'assenza di Nigel".

Ko di De Jong a parte, sono tanti i motivi per sorridere: "Bella vittoria, ho visto un Milan vivo, peccato aver perso tanto all'inizio. Le sei che ci sono davanti sono tutte molto forti, per cui dobbiamo sgomitare ancora per risalire. Ora pensiamo alla Coppa Italia e al match col Pescara, poi penseremo alla Roma".

La squadra, secondo Galliani, si sta giovando anche delle frequenti visite del presidente Berlusconi: "E' un motivatore straordinario, l'ho convocato per le 13 di sabato e sarà vicino alla squadra anche prima del Pescara".

Sullo stesso argomento