thumbnail Ciao,

Il tecnico rossonero ha commentato la bella vittoria dei suoi sul campo del Torino, confermando però con amarezza la grave perdita di De Jong per tutta la stagione.

Il Milan vince e convince a Torino, dando seguito alle due precedenti prestazioni positive e rilanciandosi in classifica. Ma il tecnico Massimiliano Allegri è contento a metà e ha commentato amaramente la grave perdita di Nigel De Jong, che sarà fuori molto probabilmente fino alla fine della stagione, per la rottura del tendine d'achille.

Intervistato ai microfoni di 'Sky Sport', l'allenatore del 'Diavolo' ha espresso comunque la sua soddisfazione per la continuità di risultati che comincia ad arrivare: "E' stata una vittoria importante, che ha dato seguito alle precedenti. Siamo andati sotto per un errore tecnico, ma siamo stati bravi a meritarci la vittoria. Potevamo fare meglio nel primo tempo, dove ci mancava un pò di velocità e non arrivavano gli inserimenti dei centrocampisti. Ci siamo comunque avvicinati alle prime sei della classifica, era importante oggi vincere, anche valutando il risultato della Roma di ieri sera".

Ma Allegri sottolinea la nota negativa della giornata, il grave infortunio di De Jong: "Ha riportato la rottura del tendine d'Achille, per cui sarà fuori fino a fine stagione. E' l'unica cosa negativa della giornata. I ragazzi hanno dedicato la vittoria al suo compagno".

Il tecnico rossonero commenta poi i singoli: "Ho schierato Emanuelson al posto di Montolivo, che ha caratteristiche totalmente diverse. L'olandese è molto bravo, ma a volte si accontenta un pò troppo di quello che fa. Con Pazzini invece abbiamo più fisicità in area di rigore, oggi avevo bisogno di questo. Poi magari in altre partite avrò più bisogno di Bojan".

Infine un commento sul mercato di gennaio: "Il presidente è un estroso e gli piace giocare. Abbiamo perso De Jong per tutta la stagione, vedremo a gennaio. Per prendere qualcuno però dobbiamo prima vendere. Confidiamo intanto anche nel rientro di Muntari. Balotelli e Pastore? Sono due ottimi giocatori che appartengono a grandi club. Quest'anno Berlusconi viene molto volentieri e ne siamo molto contenti".

Sullo stesso argomento