thumbnail Ciao,

Il tecnico goriziano, che nel 2009-10 ha allenato l'Hajduk Spalato, non esclude di tornare all'estero. "Stavo per firmare con una squadra russa", ha rivelato.

"L'anno prossimo riprenderei volentieri su una panchina straniera". A parlare è Edy Reja, lo scorso anno sulla panchina della Lazio. Il tecnico goriziano, a cui è stato assegnato il premio culturale 'Maqor rusticitas 2012', non ha nascosto il proprio desiderio di tornare all'estero, dopo l'esperienza della stagione 2009-10 alla guida dei croati dell'Hajduk Spalato.

"Stavo per firmare con una squadra russa", ha rivelato Reja, il cui ritorno oltreconfine, insomma, sembra sia nel suo destino. Il mister, in merito al riconoscimento ricevuto, si è detto "orgoglioso", visto che, a suo dire, si tratta di un premio che "sottolinea la mia friulanità e le virtù della mia terra".

Tra queste, ha specificato, c'è innanzitutto "la schiettezza, che mi è costata anni di discussioni a Napoli ed a Roma, ma mi ha fatto apprezzare dai giocatori, e ha creato serenità negli spogliatoi".

Sullo stesso argomento