thumbnail Ciao,

A Pescara arriva il Genoa, Bergodi non vuole nervosismi: "Gara importante, ma evitiamo troppa pressione"

Il Pescara è chiamato al delicato match contro i rossoblù, dopo quattro sconfitte consecutive, il tecnico Bergodi predica però calma e sangue freddo.

Il Pescara arriva da quattro sconfitte consecutive: il match contro il Genoa assume quindi una particolare importanza, all''Adriatico' conterà soltanto fare punti. Ne è consapevole il tecnico Cristiano Bergodi, che però smorza gli animi e cerca di evitare troppa pressione sulla squadra.

Intervenuto in conferenza stampa, il nuovo tecnico del club abruzzese ha detto la sua alla vigilia del delicato impegno: "Ai fini della classifica quella col Genoa è sicuramente una sfida delicata, ma il campionato è ancora lungo e quindi non è giusto caricare di ulteriori significati questa partita, che non nego sia comunque molto importante per la classifica e anche per il morale della squadra. Se però si carica troppo di pressione la gara, poi si rischia di entrare in campo nervosi e timorosi".

Bergodi mette in guardia i suoi, elogiando le qualità dell'avversario: "Basta leggere i nomi in organico per capire che il Genoa è una squadra di valore. Mi aspetto una squadra aggressiva e determinata, anche perché hanno solo un punto in più di noi. Anche loro come noi dovranno fare risultato. Delneri l'ho visto e l'ho conosciuto e lui è un tecnico che chiede molto alle sue squadre. Loro cercheranno di metterci forse pressione all'inizio, e noi dovremo essere bravi a rispondere colpo su colpo".

Infine un commento sul portiere Mattia Perin, leggermente criticato nelle ultime settimane: "Perin è tranquillo, in settimana si è allenato bene, così come Pelizzoli: è un giocatore che ha grandi prospettive. E' giovane e quindi deve ancora migliorare".

Sullo stesso argomento