thumbnail Ciao,

Il commissario tecnico della Nazionale si è soffermato anche su Inter-Napoli e Roma-Fiorentina: "Ci aspettiamo una partita spettacolare all'Olimpico".

Sarà un weekend molto importante per la Serie A, ricco di scontri al vertice che potrebbero in qualche modo dare preziose indicazioni sulle gerarchie del campionato. La pensa così anche Cesare Prandelli che, a margine di un'iniziativa benefica organizzata dall'Associazione toscana per la lotta ai tumori, di cui il ct azzurro è testimonial, si è addentrato nei temi della sedicesima giornata.

Si parte con il big match tra Inter e Napoli: "E' una gara importante in chiave campionato ma anche Roma-Fiorentina, perche' quest'ultime due squadre sono vicine alla vetta, e possono avere quella continuita' che in questo momento puo' essere determinante in chiave campionato".

La sfida con la Roma sarà un esame importante per i viola: "Guarderò stasera Roma-Fiorentina. Ci aspettiamo una partita spettacolare perche' sono due squadre nate per costruire e per regalare spettacolo. Bisogna fare tutti gli scongiuri del caso quando si parla della Fiorentina attuale".

Firenze è una piazza che Prandelli conosce benissimo: "Noi per quattro anni e mezzo abbiamo lavorato ad un progetto straordinario e secondo me vincente. Auguro a Vincenzo Montella ed alla proprietà di avere quella continuità di risultati e bel gioco che abbiamo avuto noi. Firenze ha bisogno di una squadra così, di ritrovare entusiasmo, adesso che c'e', essendo tifoso, festeggio ogni volta che vince".

Tra gli argomenti all'ordine del giorno in Serie A c'è anche il ritorno dopo la squalifica di Antonio Conte: "Torna in panchina con tante motivazioni, con tanta rabbia. Torna un allenatore che è riuscito in un anno a cambiare non solo la mentalita' ma anche la cultura del lavoro. Torna un protagonista assoluto".

Ci si avvicina al 2013 e per Prandelli è tempo di tracciare i primi bilanci: "E' stato un anno secondo me molto buono per la Nazionale. Speriamo di iniziare ancora meglio, perchè non siamo mai soddisfatti pero' quello che abbiamo fatto è stato qualcosa di importante".

Sullo stesso argomento