thumbnail Ciao,

Il presidente granata spiega: "E' ingeneroso parlare male dei nostri attaccanti. Il Toro è una squadra che gioca bene, hanno già segnato in undici".

Reduce dalla sconfitta nel Derby con la Juve, il Torino si appresta ad affrontare un'altra gara molto difficile. I granata infatti, domenica ospiteranno all'Olimpico un Milan in netta ascesa.

Della squadra di Ventura si dice che giochi un bel calcio ma che non abbia attaccanti in grado di concretizzare quanto prodotto. Urbano Cairo, intervistato ai microfoni di Sky, non si è detto d'accordo con tale affermazione: "E' ingeneroso parlare male dei nostri attaccanti. Il Toro è una squadra che gioca bene ed infatti abbiamo già segnato con undici giocatori differenti. Noi non giochiamo per un unico calciatore ma per la squadra e vogliamo arrivare al goal proprio attraverso il gioco".

Il presidente del Torino non ha però escluso interventi a gennaio: "Nel momento in cui si aprirà il mercato faremo i nostri ragionamenti e capiremo se c'è la possibilità di rinforzare la squadra. Se ci sarà l'opportunità di inserire qualche valore aggiunto non ci tireremo indietro".

Intanto sono in tanti a chiedersi se Bianchi rinnoverà: "Non ci siamo ancora incontrati, ma non è escluso che presto ci si possa vedere. Affinchè la cosa accada è necessaria la volontà da ambo le parti. Non ci sono problemi con lui, ho speso una cifra importante per portarlo al Torino e l'ho tenuto in B nonostante un ingaggio pesante. Non si può discutere il mio apprezzamento per Bianchi, bisogna solo vedere se c'è la volontà da parte di tutti di trovare un punto di incontro".

Sullo stesso argomento