thumbnail Ciao,

Il procuratore del giovane brasiliano vede un futuro roseo per il suo assistito all'ombra del Vesuvio: "Il suo valore emergerà pienamente, Napoli piazza perfetta per lui".

Col Psv ha dato ai tifosi partenopei un assaggio delle proprie doti. Adesso Bruno Uvini vuole guadagnarsi il suo posto al centro della difesa del Napoli. E pensare che quest'estate, come rivela il suo agente Stefano Castagna ai microfoni di 'Radio Crc', poteva finire agli ordini di Zdenek Zeman...

"Durante la sessione estiva di calciomercato siamo stati molto vicini alla Roma che però voleva il ragazzo con un prestito con diritto di riscatto. La prospettiva del Napoli poi, ha fatto la differenza", ha detto il procuratore.

Castagna è infatti convinto che la piazza azzurra sia perfetta per il suo assistito: "Quando abbiamo scelto Napoli sapevamo che fino a dicembre il ragazzo avrebbe avuto poco spazio. Il ragazzo doveva lavorare sodo con uno staff di prim'ordine ed una squadra eccellente. Bruno è il progetto per il futuro e ieri è stato bravo a farsi trovare pronto".

Per gennaio si è parlato di prestito, ma l'idea dell'agente è quella che Uvini possa crescere anche senza lasciare Napoli: "La sua fortuna è quella di stare in una fortissima squadra che lotta per raggiungere il massimo in ogni competizione. Andare a giocare altrove potrebbe essere positivo ma bisognerebbe inquadrare bene il club perché Bruno potrebbe crescere anche in azzurro. Ho sentito Bruno dopo la partita, era felice di aver giocato. Le qualità del ragazzo sono indiscusse e Uvini ha ampi margini di miglioramento".

E se Campagnaro lasciasse...c'è già pronto il sostituto: "Se Campagnaro non confermasse il suo contratto, Uvini potrebbe prendere il suo posto. Fare ciò che ha fatto l'argentino a Napoli non è facile per cui, per il bene del Napoli è bene che Hugo resti. Poi, a prescindere dalla permanenza o meno di Campagnaro, il valore di Uvini certamente emergerà".


Sullo stesso argomento