thumbnail Ciao,

Il centrocampista svizzero ha analizzato il big match di San Siro: "Servono i nostri solidi ingredienti, ma per avere la meglio dovremo impostare una gara intelligente".

Domenica sera a San Siro si eleggerà finalmente l'anti-Juventus? Inter e Napoli si contendono la prestigiosa etichetta in 90 minuti tutti da gustare. Gli azzurri hanno due punti di vantaggio sulla truppa di Stramaccioni, ma Valon Behrami punta ad incrementare il distacco. Come? Semplice, usando l'inteliggenza.

Il centrocampista svizzero, abitutato a lottare in mezzo al campo, suggerisce invece un altro metodo per battere l'Inter: "Sarà una gara diversa rispetto a quella con la Juve - ha detto a 'Radio Marte' - , più aperta e offensiva per entrambi. Contro i nerazzurri sarà una partita difficile, bisogna essere intelligenti per potersela giocare a San Siro. Non basterà solo un Napoli solo guerriero, altrimenti non faremo mai gol. Servono i nostri solidi ingredienti".

Giocare a San Siro aiuterà l'Inter, ma Behrami assicura che il suo Napoli giocherà convinto e senza timore: "L'Inter è la favorita, gioca in casa ed esprime valori importanti. Noi ovviamente non temiamo i nerazzurri: loro sono offensivi e sarà una gara più aperta".

L'ex viola parla anche del suo rendimento in azzurro: "Mi fa piacere essere considerato un guerriero, è sempre stato il mio atteggiamento in campo. Per me è un periodo di grande maturità, ho trovato un equilibrio fisico e mentale mai avuto in carriera".

Una battuta sugli sulle ambizioni del Napoli non può mancare: "Il nostro obiettivo è sempre puntare al massimo, stiamo facendo cose importanti ma dobbiamo stare attenti. Con lInter non è una sfida decisiva, ci sono tante squadre che lottano per lo scudetto, come la Fiorentina, ad esempio. Noi puntiamo a fare il massimo - conclude -  , ma non pronunciamo quella parolina lì, qui siamo tutti scaramantici".

Sullo stesso argomento