thumbnail Ciao,

Nell'ultima uscita, la Dea è caduta in casa del Bologna: "Non abbiamo fatto male eppure non abbiamo raccolto nulla. Serve più attenzione".

Reduce da tre sconfitte di fila, l'Atalanta affronterà il Parma con l'unico obiettivo di tornare a muovere la classifica. Per farlo, potrà contare sull'apporto del proprio pubblico visto che l'anticipo della sedicesima giornata di Serie A si gioca proprio all'Atleti Azzurri d'Italia.

Stefano Colantuono, nella consueta conferenza stampa della vigilia, non ha nascosto l'importanza del match: "In settimana ho discusso con i ragazzi, hanno capito che la storia deve cambiare, voglio più attenzione e applicazione. E' evidente che c'è qualcosa da migliorare sotto il profilo della continuità, dobbiamo fare in modo di restare in una posizione di classifica tranquilla".

Nell'ultima uscita, la Dea è caduta in casa del Bologna: "Non abbiamo fatto male eppure non abbiamo raccolto nulla. La mia sensazione è quella che la squadra attendesse lo schiaffo prima di reagire, così non va, bisogna cambiare registro".

Il Parma è un avversario insidioso: "E' una squadra da temere. Loro possono puntare ad un campionato tranquillo, sono forti. Il momento non è bello, quindi servirà pazienza e vanno ridotti al minimo gli errori. Il giocatore che temo di più? Mi preoccupa Biabiany, ma non è il solo".

Sullo stesso argomento