Verso Atalanta-Parma: Due squadre in cerca di un guizzo aprono il 16˚ turno di A

Nerazzurri e gialloblu sono a metà classifica, tranquilli ma lontani dall'Europa. Colantuono punta sul solito Denis, Donadoni senza Rosi e Valdes.

  QUI ATALANTA
Colantuono punta come sempre sul bomber Denis, 5 goal fin qui in campionato. E' in difesa, piuttosto, che il tecnico romano opererà qualche cambio rispetto alla formazione che ha perso a Bologna nello scorso weekend: Stendardo è out per squalifica e lascerà il posto a Lucchini al centro della retroguardia, mentre capitan Bellini prenderà con ogni probabilità il posto di Raimondi sulla fascia destra. Per il resto, undici tipo confermato, ma c'è De Luca che scalpita: turno di riposo per Moralez o Bonaventura?

  QUI PARMA
Donadoni non sorride: non vengono recuperati né il laterale Rosi né il regista di centrocampo Valdes, a dirigere la situazione a centrocampo ci sarà Musacci. Davanti spazio al tridente Biabiany-Amauri-Sansone, con l'italo-brasiliano che sembra tornato in sufficienti condizioni di forma. Ancora panchina, dunque, per Belfodil, molto attivo (e in goal) domenica scorsa all'Olimpico.

  L'ULTIMA SFIDA
 
11/03/2012, Atalanta-Parma 1-1: Paletta risponde a Manfredini

  IL MOMENTO
Chi sta peggio delle due è l'Atalanta, che guarda comunque ancora con tranquillità alla classifica: dopo aver battuto l'Inter a Bergamo, gli uomini di Colantuono sono andati incontro a tre ko di fila e hanno dunque urgente bisogno di risollevarsi. Il Parma, invece, è scostante: pure i ducali hanno sconfitto gli Stramaccioni boys, poi però sono caduti all'Olimpico con la Lazio.

  PERCHE' GUARDARLA
Proprio perché entrambe le formazioni arrivano da qualche battuta d'arresto di troppo, e vogliono dare un senso concreto al proprio campionato. Per sabato c'è da immaginarsi una gara d'attacco soprattutto da parte dell'Atalanta, che non vince da quasi un mese e non può permettersi di uscire per l'ennesima volta dal campo a mani vuote.