thumbnail Ciao,

Il terzino, tornato titolare in Coppa Italia col Cittadella, 'avverte' il compagno di reparto e parla del suo avvicinamento alla religione: "Mi sta aiutando tantissimo".

Si preannuncia un bel duello sulla fascia sinistra del Catania. Da un lato le ottime prestazioni di Marchese, dall'altro la voglia di giocare di Ciro Capuano. Quest'ultimo, tornato titolare in occasione del match di Coppa Italia col Cittadella, 'avverte' il compagno di reparto e parla del suo avvicinamento alla religione.

"All’inizio è stato difficile star in panchina, cedere il posto. Devo fare i complimenti a Giovanni ma se molla un attimo io sono pronto a conquistare nuovamente il posto", ha assicurato il mancino napoletano in conferenza stampa a Torre del Grifo.

Sul momento poco felice degli etnei, Capuano dice la sua: "Se prendiamo sotto gamba certe partite le mettiamo a rischio. Lo scorso anno andammo a vincere a Siena anche non giocando benissimo. Dobbiamo mettere in campo la medesima volontà di vincere vista contro il Milan. Ripartiamo da lì. Vincendo possiamo aprire un nuovo ciclo".

Infine l'esterno racconta il proprio mutamento interiore, avvenuto grazie ai consigli del compagno di squadra Nicola Legrottaglie: "La fede mi sta aiutando tantissimo. Spero che tutti voi accettiate Gesù, non ho imbarazzo a dirlo. Può cambiarvi la vita".

Sullo stesso argomento