thumbnail Ciao,

Theo van Seggelen segretario della FIFPro, ha parlato delle diatribe tra società e giocatori sulle modifiche dei contratti.

Wesley Sneijder nell'Inter e Fernando Llorente nell'Athletic Bilbao, stanno facendo tanto discutere su come il club di appartenenza di un calciatore possa "ricattare" l'atleta sulle modifiche degli accordi contrattuali. Sulla questione si è mosso il sindacato dei calciatori, il FIFPro, che sta chiedendo di fare una legge a tutela dei giocatori, per evitare di modificare i contratti.

Durante il meeting del Consiglio Strategico del calcio professionistico a Nyon, organizzato dalla Uefa, a cui hanno partecipato anche i rappresentati dei club (Eca) e delle leghe (Epfl) oltre ad un osservatore della Fifa, il segretario generale della FifPro Theo van Seggelen ha fatto sentire la sua voce.

Come riportato da 'Repubblica' il segretario ha dichiarato: "Tutte le parti concordano sul fatto che e' intollerabile che un giocatore possa essere messo sotto pressione per modificare il suo contratto. Ci rendiamo conto che e' una questione complicata, ma se le parti lo vogliono davvero una buona soluzione puo' essere raggiunta."

Sullo stesso argomento