thumbnail Ciao,

Il presidente della Lazio aveva accusato l'Inter di aver già preso Diakitè: "Sono voci, ma se confermate sarà un problema da affrontare poi nelle sedi preposte".

Prima il caso Pandev, poi quello Faraoni, poi ancora il mancato riscatto di Zarate. Tutto si può dire tranne che gli ultimi intrecci di mercato abbiano contribuito a rendere più rosei i rapporti tra la Lazio e l'Inter.

Le due società spesso si sono trovate ai ferri corti e, all'orizzonte, c'è un nuovo caso che potrebbe rendere i rapporti ancora più ruvidi: quello legato al nome di Mobido Diakitè. Domenica sera infatti, il presidente biancoceleste, Claudio Lotito, ha duramente attaccato l'Inter spiegando: "Dicono che Diakitè abbia già firmato con l’Inter. Questo è dicitur, io non ho la prova. Se sarà confermato sarà un problema da affrontare poi nelle sedi preposte".

Un'accusa che non è affatto piaciuta a Massimo Moratti che così provato a chiudere la vicenda: "Diakitè? Quando ho letto le parole di Lotito - si legge sul Corriere dello Sport - sono caduto dal pero, ho tirato giù dal letto i miei uomini all’una di notte e ho chiesto chi fosse questo giocatore visto che non ricordavo neanche bene il nome. Non so perché Lotito insista, dovesse continuare potrei anche arrabbiarmi. Sarà anche un bravo giocatore, ma non abbiamo mai fatto nulla, non ci è mai passato per la testa".

Quello di Diakitè è un caso che va avanti dalla scorsa estate ormai. Il difensore francese, che a fine campionato potrà lasciare la Lazio a parametro zero, ha infatti rifiutato ogni offerta di rinnovo da parte del club capitolino negli ultimi mesi.

Il suo nome è stato accostato a quello di diverse squadre, Fiorentina e Genoa su tutte, ma Lotito ha sempre avuto il sospetto che il ragazzo avesse già firmato con l'Inter visto che già ad ottobre spiegò: "Mi auguro che Diakitè non abbia firmato con una squadra del Nord che noi abbiamo già individuato. Se è una squadra di Milano o di Torino? E’ una squadra di Milano e non è il Milan. La Lazio non permetterà a nessuno di violare le norme".

Sullo stesso argomento