thumbnail Ciao,

L'attaccante del Chievo, protagonista assoluto del successo di Marassi, non nasconde le sue aspirazioni azzurre: "C'è anche l'Europeo Under 21 a giugno...".

Il successo di Marassi porta soprattutto la sua firma. Ora Alberto Paloschi, che ieri ha affossato il malmesso Genoa di Del Neri con una tripletta, non vuole fermarsi più. Il suo sogno nel cassetto è approdare alla Nazionale, la massima aspirazione per chi di mestiere fa il calciatore.

"Dedico i goal alla mia famiglia - ha spiegato l'attaccante del Chievo ai microfoni di 'RTL 102.5' - perchè mi è stata vicina durante l'infortunio di poco tempo fa, per il quale sono stato fermo tre mesi e mi sono dovuto operare alla caviglia. Ora però sto bene e speriamo di proseguire così con il Chievo".

L'azzurro è più che mai nel mirino: "Per andare in Nazionale bisogna fare tante reti nel proprio club. Ogni domenica è sempre un esame, poi abbiamo anche l'Europeo Under 21 a giugno e tutti noi che abbiamo fatto la trafila nella qualificazione ci teniamo a partecipare".

Nella prossima estate, per il 22enne bomber e non solo, ci sarà un bel bivio da affrontare: "Diciamo che abbiamo due obiettivi importanti: c'è chi andrà magari nella Nazionale Maggiore e c'è chi andrà all'Under 21".

Sullo stesso argomento