thumbnail Ciao,

Il presidente dell'Inter ha espresso il suo punto di vista dopo l'incontro fra il giocatore e il suo staff e i vertici societari: "I miei collaboratori sono soddisfatti".

In attesa del comunicato dell'agente del giocatore, previsto in giornata, che farà più chiarezza sulla situazione, sul caso Sneijder è interventuo il presidente dell'Inter Massimo Moratti, che si è detto ottimista sull'esito positivo della vicenda.

"Sono convinto che con il buon senso in un secondo incontro le cose potranno andare meglio e ci potrà essere una soluzione della questione.
- ha detto il numero uno nerazzurro ai giornalisti - La posizione dell'Inter? Mi è stato riferito dai miei collaboratori che da parte loro c'è una certa soddisfazione dopo l'incontro, ora sta al giocatore".

A livello di rapporti, non c'è comunque nessun astio verso l'olandese. "Mi sembra che con lui ci sia un rapporto normale. - ha detto - Noi offesi dal suo comportamento? No, almeno personalmente. Credo sia una situazione molto mediatica. Uno ha la libertà di scegliere. A me interessa che sia in forma: se è in forma gioca, se non è in forma non gioca, inutile trovare altre scuse".

Poi sulla posizione dell'olandese nella rosa di Stramaccioni. "Sneijder continua ad essere uno dei nostri. Se giocherà contro il Napoli? E' convocabile, potrà giocare quando stara bene. - ha affermato Moratti - Se non sarà in forma non giocherà solo perchè si chiama Sneijder".

Infine sul volto piuttosto scuro del giocatore dopo l'incontro di questa mattina. "Questione di psicologia, - ha scherzato il presidente nerazzurro - anch'io quando vi vedo ho la stessa faccia (ride, ndr)".

Sullo stesso argomento