thumbnail Ciao,

Il patron del Napoli non ha speso parole bellissime nei confronti della LNP: "Ho sempre suggerito l'utilizzo di due figure: una capace di guardare all'estero e l'altra in Italia".

Che Aurelio De Laurentiis non sia un tipo coi peli sulla lingua lo si era capito dal momento in cui mise piede nel mondo del calcio. Stavolta il bersaglio del patron del Napoli è la Lega Nazionale Professionisti, più comunemente chiamata Lega Calcio, definita non al passo con i tempi.

"In Lega (Serie A, ndr) c'è molta immaturità e c'è molto vecchio", ha detto nel corso della trasmissione 'Stadio Sprint'. Del resto non è la prima volta che 'DeLa' fa sentire la propria voce ai piani alti del calcio italiano, molto spesso criticato in merito ad alcune regole o decisioni.

De Laurentiis conclude poi con un consiglio: "Io ho sempre suggerito la presenzsa di due figure: una capace di guardare all'estero, da cui ci siamo fatti far fessi e ci siamo fatti fregare bel corso degli ultimi tre anni (in riferimento alla cessione dei diritti televisivi, ndr), una che segua l'àmbito nazionale. Per me al momento in Lega non funziona nulla".

Sullo stesso argomento