thumbnail Ciao,

Col suo Chievo ha battuto il maestro Del Neri, Corini può esultare: "Il Genoa deve avere fiducia in lui, è un maestro di calcio"

Sulla partita, vinta dai veronesi per 4-2, il tecnico gialloblu dice: "Abbiamo vinto meritatamente, giocando con coraggio. Paloschi? E' un grande professionista".

L'allievo supera il maestro. Di più: lo mette in serissima difficoltà. Perché Gigi Del Neri, alleviato dal colpo di Bergamo della scorsa settimana, è ora nuovamente sulla graticola sulla panchina del Genoa. A infliggergli l'ennesima stoccata è il suo ex giocatore Eugenio Corini.

Ai tempi del Chievo dei miracoli quest'ultimo regalava geometrie in mezzo al campo, Del Neri orchestrava dalla panchina. Ora, l'allenatore dei veronesi potrebbe aver scritto la parola fine all'avventura rossoblu del suo mentore. Anche se Corini spera di no.

"Del Neri ha tutte le qualità per portare in salvo il Genoa - dice l'ex centrocampista dopo il 4-2 con cui la sua squadra ha espugnato Marassi - E' un maestro di calcio, a Genova devono avere fiducia in lui".

Sulla partita, Corini dice: "Abbiamo vinto meritatamente, con coraggio, equilibrio e ripartenze pronte. Affrontavamo un Genoa rigenerato dopo la partita con l'Atalanta, ma i ragazzi hanno saputo interpretare benissimo la partita".

Grande protagonista del match è stato Alberto Paloschi: sua la tripletta che ha steso il 'Grifone'. "E' un grande professionista - lo elogia Corini - è stato fuori tre mesi, per noi il suo recupero è molto importante. Questi tre goal conteranno molto anche per il futuro".

Sullo stesso argomento