thumbnail Ciao,

L’Inter vince senza brillare, a Stramaccioni va bene così: “A livello di condizione non siamo al meglio”

Stramaccioni ha anche parlato del caso Sneijder: "Non parliamo di mobbing sennò si fa brutta figura. Sono io che decido".

E' bastata un'autorete all'Inter per avere la meglio sul Palermo. La compagine nerazzurra infatti, è uscita vincitrice dalla sfida di San Siro grazie ad una sfortunata deviazione di Garcia.

I tre punti conquistati contro i rosanero, consentono ai nerazzurri di restare nelle zone altissime della classifica nonostante il non grande momento di forma di cui ha parlato Stramaccioni ai microfoni di Sky: "E' un momento così, a livello di condizione globale non siamo al meglio. L'Inter però oggi mi è piaciuta, nel secondo tempo siamo un po' calati ma l'autogoal ci ha reso tutto più facile. Questa squadra ha delle caratteristiche ben precise, per noi è importante rifornire gli attaccanti, riuscire a portarli a finalizzare. Non abbiamo esterni, molto dipende dai nostri tre in avanti".

Milito è stato sostituito nel corso del secondo tempo: "Oggi Diego va solo ringraziato, non era in condizioni ma ha dato tutto. Abbiamo fatto quello che potevamo contro un Palermo che comunque non ha creato molto, i nostri avversari hanno fatto solo un tiro da lontano. L'ingresso di Guarin mi ha permesso di creare superiorità a centrocampo".

Stramaccioni ha anche parlato del caso Sneijder: "Sono io che non lo sto convocando visto la situazione che si è venuta a creare. Lui sa che c'è il mio gradimento nei suoi confronti e i nostri rapporti personali sono ottimi. Domani ci sarà un incontro e speriamo vada bene, l'Inter viene comunque prima di tutto. L'importante è non parlare di mobbing perchè sennò si fa brutta figura nei confronti dei lavoratori che guadagnano mille ero. Qui non c'è alcun tipo di abuso, io ho il diritto di scegliere i giocatori che vedo meglio".

Sullo stesso argomento