thumbnail Ciao,

Il Napoli supera di slancio il Pescara, per Mazzarri non sono però tutte rose e fiori: “Oggi mi hanno fatto arrabbiare”

Grande mattatore dell'incontro è stato Inler: "Nelle scorse stagioni abbiamo segnato poco con i centrocampisti, questa può essere un'arma in più".

Il Napoli supera con un roboante 5-1 il Pescara e si conferma come una delle squadre più forti in assoluto del campionato. I partenopei, in virtù di questo successo, salgono a quota 33 in classifica a -2 dalla capolista Juventus.

Walter Mazzarri però, intervistato ai microfoni di Sky, ha ammesso di non esser del tutto soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: "Nel primo tempo ci siamo rilassati e la cosa non deve più accadere. Il Pescara, sotto di due goal, ha segnato ed ha rischiato pure di pareggiare. Mi sono arrabbiato molto negli spogliatoi, le gare vanno chiuse, in questo modo abbiamo perso quattro punti contro Torino e Milan".

Grande mattatore dell'incontro è stato Inler: "Nelle scorse stagioni abbiamo segnato poco con i centrocampisti, questa può essere un'arma in più. Lui sa tirare bene dalla distanza e, quando giochiamo contro squadre chiuse, abbiamo bisogno dei tiri da fuori. Inler è migliorato rispetto allo scorso campionato, ha capito che qui bisogna giocare veloce".

Il Pescara, nonostante il pesante ko, non ha fatto malissimo: "Finchè è rimasto in undici ha fatto bene, una volta andato in inferiorità numerica ha fatto fatica. Non è più come in passato, ora in dieci di soffre".

Il Napoli dovrà sfidare l'Inter nella prossima uscita: "A livello di valori siamo alla pari, forse noi abbiamo meccanismi più collaudati. Siamo migliorati in autostima, servirà essere al top per far bene a Milano".

Sullo stesso argomento