thumbnail Ciao,

Il 20enne attaccante, paragonato da Galliani a Neymar, si è reso protagonista di un exploit realizzativo simile a quello di Van Basten vent'anni fa. Meglio di lui solo Borel...

La doppietta al Catania per fare 12. Tante le reti realizzate da Stephan El Shaarawy nelle prime 15 giornate di campionato. Numeri da urlo per il 20enne attaccante del Milan, tra i talenti più luminosi al mondo secondo Adriano Galliani, che ieri lo ha incoronato paragonandolo al brasiliano Neymar.

12 goal in 15 gare è lo stesso ruolino di marcia di un certo Van Basten, risalente a vent'anni fa. Dei grandi bomber della storia rossonera solo Shevchenko ha fatto meglio (14 e 13 goal, a questo punto della stagione, nelle sue annate migliori).

Tra i ventenni, però, è difficile trovare uno come il 'Faraone'. Nel dopoguerra, verso la fine degli anni Cinquanta, un exploit simile lo fece Altafini, anche se il top rimane 'Farfallino' Borel che, a vent'anni non ancora compiuti, realizzò la bellezza di 18 reti in 15 partite all'inizio della stagione 1933-34.

E' un El Shaarawy, comunque, più che mai da record. E' lui l'erede ideale di Ibrahimovic, del quale ha studiato attentamente l'ascesa: "Ho letto la sua autobiografia, mi incuriosiva il suo percorso di vita e professionale, volevo capire di più sulla sua smisurata ambizione", le parole del giovane bomber, che non ha assolutamente intenzione di fermarsi. Reti ed entusiasmo giovanile, un cocktail micidiale (per gli avversari).

Sullo stesso argomento