thumbnail Ciao,

Il centrocampista volge già lo sguardo alla Champions: "Questi tre punti - ha detto - ci consentono di arrivare alla gara contro lo Shakhtar nel miglior modo possibile".

Claudio Marchisio è l'eroe bianconero del derby della Mole. Il centrocampista con una doppietta nella ripresa spiana la strada alla vittoria della Juventus nella sfida stracittadina contro il Torino.

"Non è stata la mia prima doppietta in un derby - ha rivelato a caldo il numero 8 ai microfoni di 'Sky Sport' - da ragazzo feci una tripletta. Oggi è importante esser tornati a vincere dopo la brutta prestazione di Milano. Questi 3 punti ci permettono ad arrivare alla gara decisiva della Champions, contro lo Shakhtar, nel miglior modo possibile".

Curioso che a decidere il derby siano stati due giocatori cresciuti nel vivaio bianconero. "Bisogna smetterla di dire che in Italia non ci sono giovani che escono dalla Cantera", ha affermato il centrocampista.

Lo sguardo va adesso all'impegno in Champions contro lo Shakhtar, che potrebbe portare la squadra di Antonio Conte agli ottavi di finale. "Quelli conquistati oggi sono punti importanti per la classifica. Ora pensiamo alla Champions, perché anche se abbiamo vinto contro il Chelsea non siamo ancora qualificati. La mia assenza per squalifica? I miei compagni sapranno sostituirmi al meglio".

Intervenuto nuovamente ai microfoni di 'Sky Sport', Marchisio ha poi aggiunto. "Sono molto felice, dovevamo rifarci. Il Torino gioca bene, senza paura. I loro difensori sono abituati a giocare il pallone come facciamo noi, sicuramente l'espulsione ci ha avvantaggiati".

Poi sul tema spinoso degli attaccanti che segnano poco. "Pochi goal dagli attaccanti? Fanno un grande lavoro, creano tanto spazio per noi centrocampisti", ha sottolineato Marchisio.

Infine un pensiero alla Nazionale azzurra e alla Confederations Cup che si giocherà in Brasile il prossimo giugno. "La Confederations cup? Sarà un test importante in vista del mondiale, per far crescere ragazzi come El Shaarawy. Giovinco? Non dobbiamo fare paragoni, lui sta giocando benissimo quest'anno. Spero di vincere tanto con lui".

Sullo stesso argomento