thumbnail Ciao,

Il tecnico rossoblù ritroverà la società che lo ha lanciato nel calcio che conta, ma in casa Genoa la priorità è tornare a vincere anche tra le mura amiche.

Per Gigi Del Neri domenica sarà una partita sicuramente speciale: il tecnico del Genoa ritroverà infatti il suo Chievo, con il quale ha fatto grandi cose in passato. Ma il tecnico del 'Grifone' ha posto l'accento sull'importanza di fare risultato, vista anche la delicatissima situazione in classifica.

Intervenuto in conferenza stampa, il ct rossoblù ha speso qualche parola per la sua ex società: "Il Chievo è una società seria e lo dimostrano i fatti. Corini? Sono contento che uno dei miei ragazzi abbia intrapreso questo tipo di carriera. Ma già quando giocava si vedeva che aveva nel dna questo tipo di lavoro".

Ma la priorità adesso è tornare a conquistare i tre punti tra le mura amiche: "Domenica vogliamo far bene davanti al nostro pubblico e avremmo bisogno di intensità, quella che abbiamo messo contro l’Atalanta. Dare continuità di risultati farebbe molto bene a questo gruppo, che si sta impegnando a fondo per uscire da questo momento. Ma l’importante è giocare sempre al massimo contro chiunque, senza guardare la classifica".

Del Neri ha sciolto ogni dubbio di formazione, ma torna a parlare dei singoli: "Rossi sta recuperando, spero che abbia qualche minuto in più sulle gambe ora, perchè può essere molto importante a partita in corso. Borriello squalificato? Con Immobile dovremo essere bravi a salire con rapidità, perchè a lui piace giocare in profondità. Ma dovrà essere abile anche lui a far salire la squadra e dettare i giusti tempi per gli inserimenti dei compagni".

Infine un commento sui tifosi: "Da quando sono su questa panchina non ho mai sentito la loro lontananza, anzi ci hanno sempre sostenuto a dovere. Sono sicuro che da oggi il Genoa combatterà con un amico in più, quei tifosi che negli anni passati sono stati determinanti".

Sullo stesso argomento