thumbnail Ciao,

Punto di svolta del campionato rossoblù secondo uno dei due tecnici della formazione sarda. Torna Astori, fuori uno tra Ariaudo e Rossettini. "Prestazioni? Nessun passo indietro".

Il Cagliari convince, ma ultimamente non vince. E così nelle ultime gare di campionato sono arrivate solo sconfitte e pareggi dopo la serie incredibile di vittorie consecutive una volta sedutisi sulla panchina rossolù Ivo Pulga e Diego Lopez.

Il primo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Udinese prevista al Friuli: "Ci troviamo di fronte a un bivio, se dovessimo far risultato domani si potrebbe sperare in un campionato di mezza classifica, in caso contrario dovremmo stare attenti alle nostre spalle. E' un punto di svolta nel nostro campionato".

La formaizone di Guidolin non può sbagliare: "Avranno una gran voglia di riscatto dopo la sconfitta con la Lazio e li davanti hanno un giocatore che non ha bisogno di presentazioni. Per Di Natale parlano i numeri e lui è uno dei giocatori più importanti del calcio italiano".

Formazione ancora da decidere, come riporta il sito ufficiale dei sardi: "Riprendo una battuta di Allegri fatta ieri prima della gara di Catania. Giochiamo con il 4-3...e poi si vede. In difesa rientrerà a disposizione Astori e dovrò fare una scelta dolorosa nel dover lasciar fuori uno dei 3 centrali visto e considerato che stanno facendo tutti molto bene".

"Dopo le prime quattro vittorie c'è stato un piccolo rallentamento nei risultati a causa anche di alcuni episodi sfavorevoli, ma dal punto di vista delle prestazioni nessun passo indietro. Il Cagliari ha sempre fatto la sua partita".

Sullo stesso argomento