thumbnail Ciao,

L'allenatore rosanero si mostra fiducioso alla vigilia della trasferta di San Siro: "Penso si possa fare risultato, dobbiamo risolvere i nostri problemi fuori casa".

Gian Piero Gasperini si prepara a sfidare il suo, seppur breve, passato. L'allenatore del Palermo renderà visita all'Inter che lo scaricò dopo poche partite dall'inizio della passata stagione ma assicura di non avere il 'dente avvelenato' nei confronti dei nerazzurri.

"Non è una partita in cui c´è una rivincita particolare, mi piacerebbe che il Palermo facesse bene soprattutto per noi - ha detto il 'Gasp' - È passato un anno e adesso le situazioni sono diverse, è una partita importante soprattutto per il Palermo. Veniamo da una bella vittoria nel derby, ma la classifica è ancora difficile e abbiamo un calendario molto duro. Dobbiamo fare punti in tutti i campi per farcela".

Regna ottimismo nelle parole del tecnico, che elogia il 'collega' Stramaccioni: "E´ stato incredibile nelle cose che ha proposto anche se era alla prima esperienza, ha dimostrato di avere capacità e qualità. Ma penso si possa riuscire a fare risultato e dobbiamo avere la fiducia di poterlo fare", ha evidenziato.

L'imperativo del Palermo è quello di invertire il trend negativo lontano dal 'Barbera': "Sicuramente il fattore campo esterno è sicuramente un problema del Palermo e cercare di risolverlo in casa dell'Inter è complicato - dice Gasperini - Ma dobbiamo provarci, perché spesso abbiamo fatto bene anche fuori, altre volte un po' meno. Delle vittorie esterne ci farebbero fare il salto di qualità in classifica".

Infine, l'allenatore rosanero auspica una mano dal mercato di gennaio: "Nel nostro organico non c´è un giocatore specifico per la fascia sinistra. Il più delle volte lo ha fatto Garcia, anche con buoni risultati, ma è un giocatore difensivo e non un esterno di attacco. I nostri ragazzi danno sempre la massima disponibilità, anche se qualcuno magari non viene schierato nel proprio ruolo ma riesce a sopperire con l´impegno".

Sullo stesso argomento