thumbnail Ciao,

Il tecnico emiliano è stimolato da tale sfida: "Assolutamente sì. Veniamo da una bella vittoria contro l’Inter, ma dobbiamo subito accantonarla per riproporci nel miglior modo".

Come l'anno scorso, nonostante un gran campionato, il Parma viene considerato, poco, pochissimo. Eppure occupa ottime posizioni di classifica, oltre a fermare, come qualche giorno fa, l'Inter. Ora nel cammino dei gialloblù c'è la Lazio, si cerca la nuova impresa.

"Andiamo ad affrontare una squadra che è in assoluto tra le prime cinque del nostro campionato, con un organico e una potenzialità da primissimo livello" le parole di mister Roberto Donadoni, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match.

Il tecnico emiliano è stimolato da tale sfida: "Assolutamente sì. Veniamo da una bella vittoria contro l’Inter, ma dobbiamo subito accantonarla per riproporci in maniera importante, cosa che ad esempio non abbiamo fatto dopo la vittoria con la Roma. Sarà importante la mentalità" si legge sul sito ufficiale.

"Questo ci deve servire da monito e da lezione per non ricadere in quegli errori. Poi il risultato è a parte, ma quella che è l’interpretazione, il modo di affrontare l’avversario deve essere diverso da quanto fatto dopo la Roma. Questo è fondamentale per noi domani. Voglio mettere in campo una formazione senza remore da questo punto di vista".

Petkovic ha raccolto il testimone di Reja: "Difficile dire cosa abbia dato in più perché ovviamente non lo vedo nella quotidianità degli allenamenti. Posso solo dire che dal di fuori mi dà delle sensazioni estremamente positive come persona. Quello che si sente dire è estremamente positivo e non a caso una squadra che ha questa classifica non può che avere un tecnico di assoluto spessore".

Sullo stesso argomento