thumbnail Ciao,

Il presidente rosanero conferma l'interesse del patron interista per Pastore: "Gli piace da sempre". Intanto per l'olandese si profila un'altra esclusione.

Rapporti sempre più tesi tra Inter e Wesley Sneijder. Per l'olandese si profila infatti una seconda mancata convocazione contro il Palermo, a meno che il presidente Moratti non riesca a risolvere la questione nella tarda mattinata quando, di ritorno dalla propria missione all'Onu, potrebbe incontrare ad Appiano il giocatore e il tecnico Stramaccioni.

Nell'ottica di evitare ulteriori polemiche per la nuova esclusione dalla lista dei convocati di Sneijder la conferenza stampa di Stramaccioni è stata anticipata alle 10, scongiurando così eventuali domande scomode sulla questione da parte dei giornalisti presenti alla Pinetina.

L'olandese dal canto suo sta bene fisicamente, e ormai da giorni si allena regolarmente con il resto del gruppo. Il problema però è la testa, il giocatore non è certamente sereno e il suo nervosismo potrebbe rivelarsi pericolosamente contagioso per i compagni, reduci da un periodo di appannamento.

Intanto il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, sentito in esclusiva dal 'Corriere dello Sport', conferma l'interesse interista per Pastore: "Moratti mi aveva chiesto Pastore prima che lo vendessi al Paris Saint Germain e Branca aveva parlato con il mio direttore sportivo. Poi però arrivò l’offerta di Leonardo e di fronte a quelle cifre i nerazzurri non poterono competere".

Quindi il patron rosanero prosegue: "Se Pastore tornasse in Italia sarei felicissimo, a lui sono rimasto legato e Javier vuole bene al Palermo visto che sabato dopo la nostra vittoria del derby si è congratulato con molti suoi ex compagni. Al Psg però non sono scemi e non lo lasceranno partire facilmente".

Frasi che sembrano aprire in modo deciso la porta al possibile scambio ventilato nelle ultime ore, con Sneijder in viaggio verso Parigi e Pastore di ritorno in Italia, pronto a vestirsi finalmente di nerazzurro dopo un corteggiamento interista lungo due anni.

Sullo stesso argomento