thumbnail Ciao,

Allegri si gode la seconda vittoria consecutiva e pensa al futuro: "Il Milan crescerà e migliorerà ancora. E a febbraio..."

Allegri è soddisfatto della vittoria sul campo del Catania, anche se ammette che il goal del pari è stato agevolato da un offside e che decisivo è stato il rosso a Barrientos.

Massimiliano Allegri si gode i 3 punti raccolti dal suo Milan sul difficile campo di Catania, ma chiarisce subito la sua idea sugli episodi decisivi della serata.

"Il goal di El Shaarawy è in fuorigioco - ha detto il tecnico rossonero in conferenza stampa - Ma l'episodio decisivo credo sia stata l'espulsione di Barrientos. Il Catania aveva fatto un ottimo primo tempo, noi siamo stati leziosi e siamo stati puniti già dopo 10'. La partita si è messa in salita, perché il Catania si difende in maniera aggressiva, ma poi l'espulsione di Barrientos ha cambiato tutto".

Il Milan ha preso a marciare dopo un avvio un po' stentato: "La squadra è cambiata radicalmente, sono andati via tanti campioni e abbiamo tanti nuovi giocatori, giovani. Per la prima volta, con oggi, abbiamo vinto due partite consecutive in campionato. Adesso abbiamo una buona posizione in classifica e aspettiamo febbraio per capire dove possiamo arrivare".

Allegri, però, non vuol sentire parlare di rimpianti: "Non ho rimpianti perché sapevamo benissimo che all'inizio avremmo potuto avere delle difficoltà. Dispiace aver perso contro la Fiorentina in casa, bisogna migliorare ancora molto perché siamo una squada giovane che deve crescere, crescerà e migliorerà ancora".

Immancabile un commento su El Shaarawy, ancora una volta decisivo: "E' un ragazzo giovane, ma sta facendo bene molto velocemente. Ci vuole tempo per una crescita graduale".

Sullo stesso argomento