thumbnail Ciao,

Il Bologna sarà pure ultimo in classifica, Colantuono però non si fida nemmeno un po’: “Al Dall’Ara una sfida molto insidiosa”

L'Atalanta dovrà fare i conti con la lunga assenza di Marilungo: "Perdiamo un giocatore importante, a gennaio vedremo se intervenire o meno sul mercato".

Reduce da due sconfitte consecutive, l'Atalanta affronterà domenica pomeriggio il Bologna con l'obiettivo di tornare a muovere la classifica. La Dea, dovrà vedersela al Dall'Ara con una delle tre squadre che al momento occupano l'ultima posizione in classifica.

Stefano Colantuono, nella conferenza stampa che precede il match, ha ammesso di temere questo impegno: "Affrontiamo l'ultima in classifica, il Bologna però ha fatto ottime cose in casa nelle ultime settimane. Hanno un giocatore come Diamanti che è pericolosissimo e noi non siamo riusciti a preparare al meglio questa sfida a causa dell'impegno di Coppa Italia. Credo che affronteremo una squadra in forma, temo questa sfida".

Il tecnico nerazzurro non ha ancora deciso quale sarà la formazione che scenderà in campo: "Bonaventura ha tirato la carretta fin dall'inizio, questo però non vuol dire automaticamente che non giocherà o che non potrà fare una grande partita. Non cambierò troppo per non stravolgere gli equilibri, devo ancora valutare alcune cose ma credo che i cambiamenti più importanti li faremo in corso d'opera".

L'Atalanta dovrà fare i conti con la lunga assenza di Marilungo: "Perdiamo un giocatore importante, a gennaio vedremo se intervenire o meno sul mercato".

Sullo stesso argomento