thumbnail Ciao,

Il portierone nerazzurro ha analizzato il rendimento dei suoi: "A Parma abbiamo rinunciato a giocare, ma non si può andare sempre al massimo. Caso Sneijder? Non ci casco..."

Dalla porta si vede tutto meglio. Samir Handanovic ha infatti chiarissimo il quadro della sua Inter, e non vuole sentire affatto parlare di crisi. Accetta le sconfitte, guarda avanti e si fa i fatti suoi. Come quando gli si chiede di commentare la situazione di Wesley Sneijder: "Sono un professionista e non ci casco", risponde ridendo il portierone sloveno.

Quando si parla della squadra, invece, il numero uno nerazzurro si apre volentieri ai microfoni di 'FcInterNews.it': "A Parma abbiamo giocato male tutta la partita e quando rinuncia a giocare prima o poi succede che subisci gol". Domenica arriva a San Siro un Palermo rivitalizzato dalla vittoria nel derby ma senza Miccoli. Per Handanovic, però, non è un vantaggio l'assenza del capitano rosanero: "Ci saranno Dybala e in difesa Milanovic, due giovani validi e forti, un'occasione per loro. Non guardo mai chi non c'è, è sempre un'opportunità per chi li sostituisce".

E alle critiche su un'Inter sgonfiata dopo la vittoria allo Juventus Stadium, risponde così: "Non abbiamo perso fame, è normale che in una stagione non si vada sempre al massimo. Anche non volendo c'è un calo, capita a tutte le squadre. Chi a novembre, chi a maggio".

Sullo stesso argomento